La Basilica: la Sagrestia

Spazio di particolare pregio, la sagrestia presenta decorazioni ad affresco (1574) del perugino Girolamo Danti, fratello minore dello scultore Vincenzo e del cartografo Ignazio. Le storie narrate sulle pareti sorprendono per forza e vigore espressivo.

Sconosciuta alla pittura perugina del tardo Cinquecento è l’enfasi che l’artista mette nel delineare le immagini. Addossate alla parete d’ingresso sono cinque piccole tavole con busti di santi, che raffigurano i Santi Ercolano, Costanzo, Mauro, Pietro Vincioli, Scolastica. E’ quanto resta in San Pietro del gigantesco polittico realizzato da Pietro Perugino nell’ultimo decennio del Quattrocento. Di qualità molto alta sono infine gli armadi intarsiati che i documenti dicono realizzati da Giusto di Francesco da Incisa e Giovanni di Filippo da Fiesole nel 1472.

©Tutti i diritti riservati Fondazione per l'Istruzione Agraria