Il Campanile

Dal primo chiostro è possibile ammirare l’elegante campanile dell’abbazia, alto 70 metri, con la cuspide dalla linea affusolata, edificato nel Duecento su base romana e completato, fra alterne vicende, nel 1463. Fu realizzato dai fiorentini Puccio di Paolo e Giovanni di Betto su disegno di Bernardo Rossellino. Nel 1753 fu restaurato. Un affresco di Benedetto Bonfigli nel secondo riquadro della Cappella dei Priori, nel Palazzo omonimo, riproduce fedelmente il campanile di San Pietro come si presentava intorno al 1455 prima della ricostruzione del Rossellino. Nel dipinto la cuspide del campanile si presentava ancora con i caratteristici gattoni rampanti lungo le modanature, oggi andati perduti. Con il suo bellissimo e ardito fusto, che si protende alto verso il cielo, il campanile di San Pietro è diventato uno dei simboli identificativi della città di Perugia.

 

Tutti i diritti riservati Fondazione per l'Istruzione Agraria © | realizzato da Creativi Associati