QUINUmbria | Annata agraria 2016 - 2017

Preparazione del terreno
Non è necessaria una lavorazione profonda ma occorre assicurare uno sgrondo rapido delle acque. Le dimensioni del seme richiedono un buon affinamento del terreno al momento della semina. Il terreno è stato preparato con largo anticipo rispetto alla data di semina. In particolare è stata adottata la tecnica della falsa semina che consiste nel preparare anticipatamente il letto di semina, per consentire la germinazione del più ampio numero possibile di semi infestanti.

Semina
Il seme della quinoa è molto piccolo (peso di 1000 semi circa 1,8-2,8 grammi).
Ciò ha determinato la necessita della messa a punto di una seminatrice di precisione per garantire una semina omogenea ed accurata considerando che l’obiettivo in termini di investimento ottimale è stato di circa 10-15 piante mq.

Controllo delle piante infestanti
La quinoa è una pianta molto lenta nelle prime fasi di crescita e quindi scarsamente competitiva nei confronti delle piante infestanti.
L’assenza di erbicidi registrati fa si che si debba ricorrere a misure preventive di gestione delle piante infestanti, quali la falsa semina.
Irrigazione
L’andamento climatico della stagione è stato particolare siccitoso e pertanto è stato necessario intervenire con irrigazioni.

Concimazione
E’ una pianta che si adatta bene a tutte le condizioni ambientali ma valorizza terreni ricchi in sostanza organica ed azoto. Per tale ragione per evidenziare la corretta tecnica di concimazione in questa coltura le singole parcelle con le 3 accezzioni varietali sono state a loro volta suddivise in due superfici uguali e fertilizzate in azoto con apporti differenziati.

Concimazione - QUINUmbriA

Controllo dei parassiti
La quinoa in campo ha mostrato grande suscettibilità agli attacchi da parte di Altica nelle prime fasi di sviluppo.
Si è posto in evidenza come tali attacchi danneggino gravemente l’apparato fogliare rendendo la pianta ancor meno competitiva con le infestanti e causando su alcuni soggetti la completa defoliazione e quindi la morte della pianta stessa.
Si è cercato di intervenire precocemente con concimazioni e supporto irriguo per accelerare lo sviluppo iniziale considerando che i maggiori danni si rilevano in questa prima fase.
Per quanto riguarda le patologie della pianta, la quinoa non è affetta da particolari problematiche ma alcune varietà sono soggette alla peronospora.

Raccolta
Sono state poste a confronto poste a confronto diverse tecniche di raccolta: in piedi, in andana, manuale, etc. il metodo più conveniente e rapido è la mietrebbiatura, ma a tal fine occorre mettere a punto i macchinari soprattutto per garantire perdite ridotte e che il seme spezzato in fase di raccolta meccanica sia su percentuali contenute. Per la raccolta meccanica è opportuno e necessario che la coltura raggiunga la piena maturazione, con percentuali di umidità molto bassa (12/14%) ed in modo omogeno

©Tutti i diritti riservati Fondazione per l'Istruzione Agraria